Attività del CUG - :: Unione Bassa Reggiana ::

Comitato Unico di Garanzia | Attività del CUG - :: Unione Bassa Reggiana ::

Il Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni

Il C.U.G. è previsto dall'articolo 57 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 e le "linee guida" sulle sue modalità di funzionamento sono state adottate con direttiva del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione e del Ministro per le Pari Opportunità. La direttiva è disponibile in allegato, così come le risposte alle domande più frequenti (f.a.q.) redatte dal "Gruppo di lavoro per il monitoraggio ed il supporto alla costituzione e sperimentazione dei comitati unici di garanzia" attraverso il quale i Dipartimenti Funzione pubblica e Pari opportunità - in collaborazione con la Consigliera nazionale di parità - forniscono supporto alle amministrazioni nella prima fase di avvio dei Comitati.

Il C.U.G. dell'Unione Bassa Reggiana - costituito con Determinazione del Direttore dell'Unione Bassa Reggiana n. 37 del 16/02/2013 - è stato rinnovato con Determinazione del Direttore dell'Unione Bassa Reggiana n. 51 del 14/2/2017 e durerà in carica per un quadriennio.

Il C.U.G.:
a) ha compiti propositivi, consultivi e di verifica, come indicati nel paragrafo 3.2 della Direttiva in allegato;

b) entro 60 giorni dalla costituzione deve adottare un regolamento per le modalità di funzionamento del Comitato medesimo recante, in particolare, disposizioni relative a: convocazioni, periodicità delle riunioni, validità delle stesse, verbali, rapporto sulle attività, diffusione delle informazioni, accesso ai dati, casi di dimissioni, decadenza e cessazione della/del Presidente e dei/delle componenti, audizioni di esperti, modalità di consultazione con altri organismi, etc.;

c) entro il 30 marzo di ogni anno redige una dettagliata relazione sulla situazione del personale nel Comune, da inviare alla Giunta comunale e ai Responsabili di Settore, riguardante l’attuazione dei princìpi di parità, pari opportunità, benessere organizzativo e di contrasto alle discriminazioni e alle violenze morali e psicologiche nei luoghi di lavoro – mobbing.


Ufficio Unico del Personale

Indirizzo: Piazzale Marconi, 1 - 42017 Novellara (RE)
Tel.: 0522 655444
Fax: 0522 652057
E-mail: personale@bassareggiana.it
Ricevimento al pubblico:
il lunedì - il mercoledì - il venerdì - dalle ore 11 alle ore 13.30


DOCUMENTI ALLEGATI

Direttiva (479 Kb)
FAQ aggiornate al 28.03.2011 (228 Kb)

Regolamento CUG

Rendicontazione annuale del piano delle azioni positive per l'anno 2013 previste dal piano per le azioni positive per il triennio 2013/2015 ( approvato con D.G.U. 18/2013)

Rendicontazione annuale del piano delle azioni positive per l'anno 2014 previste dal piano per le azioni positive per il triennio 2013/2015 ( approvato con D.G.U. 18/2013)

Le nuove regole sui congedi parentali

Direttiva n.1/2017 - Direttiva del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione in materia di comportamenti e atti delle pubbliche amministrazioni di cui all'art. 1 comma 2 del D. Lgs 30 marzo 2001, n. 165 ostativi all'allattamento

Piano azioni positive 2013, 2014 e 2015

Piano azioni positive 2016, 2017 e 2018

Rendicontazione annuale del piano delle azioni positive per l'anno 2015 previste dal piano per le azioni positive per il triennio 2013/2015 ( approvato con D.G.U. 18/2013)

Rendicontazione annuale del piano delle azioni positive per l'anno 2016 previste dal piano per le azioni positive per il triennio 2016/2018 ( approvato con D.G.U. 103/2015)

Rendicontazione annuale del piano delle azioni positive per l'anno 2017 previste dal piano per le azioni positive per il triennio 2016/2018 ( approvato con D.G.U. 103/2015)

 

LAVORO “AGILE”

Per lavoro "agile" si intende una prestazione di lavoro subordinato che si svolga al di fuori dei locali dell’Ente attraverso il supporto di strumenti telematici, senza l'obbligo di utilizzare una postazione fissa durante il periodo di lavoro svolto fuori dall'azienda, pur nel rispetto tassativo della idoneità del luogo quanto agli aspetti relativi alla sicurezza e alla riservatezza dei dati trattati. Resta inteso che il lavoro "agile" potrà essere attuato su base volontaria all’interno delle disponibilità di bilancio dell’Ente e che la valutazione circa la sussistenza delle condizioni necessarie per la concessione del lavoro "agile" - anche a tempo determinato e/o parziale - è di esclusiva competenza del datore di lavoro. Per ulteriori approfondimenti, si rimanda alla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3/2017. 

leggi la Direttiva

 

Codice Disciplinare (dal 22 giugno 2017) 

 

Permessi L. 104

 

Permessi matrimonio/unione civile

 

Permessi assistenza familiare con handicap grave

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (3127 valutazioni)